20 anni di Blog

Nel mese di Luglio si è festeggiato un compleanno importante: 20 anni fa nasceva il Blog.

Erano altri tempi sì: Internet era agli albori, i siti stavano nascendo ma a dire la verità sembravano delle semplici pagine word un po’ più infiocchettate e messe in rete, non esisteva la banda larga, i social e la comunicazione a cui siamo abituati oggi. In effetti in questo mondo tecnologicamente avanzato, 20 anni sono un’era geologica e il blog in alcuni casi è diventato obsoleto e i motivi di questa causa sono tanti: il blog è nato per essere un diario online, un giornale e come tali deve essere sempre aggiornato, ma se non si hanno notizie da scrivere tutti i giorni ecco che, dopo l’euforia iniziale, passa un po’ la voglia e il blog risulta abbandonato, lasciato lì in balia delle onde o meglio nelle maglie della rete.

Non necessariamente sempre è così e questo dipende anche dall’argomento stesso del blog: per esempio chi si occupa di cucina o di moda ci ha fatto un vero e proprio business e nonostante l’avvento dei social, riesce comunque ad ottenere un discreto numero di visite. Ma forse sono proprio i Social che hanno penalizzato il Blog; i Social ci hanno abituato ad avere quasi tutto lì a portata di clic: pochi testi, molti video ma soprattutto la possibilità di rispondere e condividere, anche se tutte queste attività sui Social si svolgono quasi sempre istantaneamente. Se invece vogliamo cercare qualcosa di interessante di vecchia data o un evento passato il blog ha tutto lì a portata di anno e sicuramente, fattore non di poco conto, non verrà penalizzato in termini di ricerca da parte di Google.

Diciamo che se siete prodighi di contenuti e vi piace scrivere vi conviene tenere entrambi aggiornati; sarà più dispendioso in termini di tempo ma sarete ricompensati da un pubblico fedele e dai motori ricerca.

Va beh, ha compiuto 20 anni ma, malgrado suo, se li porta bene?